Home>Skinmag>Pelle sensibile: un termine vago

Pelle sensibile: un termine vago

La pelle sensibile è un problema sempre più diffuso a livello globale: circa il 50% delle donne e il 40% degli uomini ritengono di soffrirne.

Generalmente è auto-diagnosticata e il numero di persone che affermano di avere la pelle sensibile è cresciuto negli anni, insieme all’aumentare dei prodotti dedicati a questo gruppo presumibilmente raro.

Ma cosa significa “pelle sensibile”?

Diversi modi di percepire la pelle sensibile

Non c’è ancora una definizione esatta del termine, ma esistono diverse teorie scientifiche:

  • Roland Jourdain, ricercatore francese, sostiene che “pelle sensibile” sia un termine utilizzato da individui che si considerano più intolleranti ai prodotti applicati e ai fattori ambientali rispetto alla popolazione generale.
  • Secondo Miranda A. Farage, ricercatrice americana, si tratta di una sensibilità esagerata della pelle all’uso frequente o prolungato di prodotti quotidiani come cosmetici o prodotti da bagno.
  • Laurent Misery, ricercatore francese, definisce la pelle sensibile (o reattiva, ipereattiva, intollerante o irritabile) in caso di insorgenza di fastidi come eritema, bruciore, formicolio, dolore, prurito. Tutti questi fastidi possono essere causati da vari fattori fisici, chimici, psicologici o ormonali.
  • Harald Loeffler, ricercatore tedesco, distingue tra soggetti con pelle sensibile (ritengono di avere una pelle più sensibile della media), soggetti con pelle irritabile (sviluppano oggettivamente una reazione cutanea più forte della media a un agente irritante) o “stinger” (reagiscono sistematicamente a un test in cui vengono usate sostanze irritanti e sensibilizzanti).

Da queste diverse definizioni si capisce che “pelle sensibile” indica le condizioni in cui la pelle manifesta una reazione o è predisposta a sviluppare delle manifestazioni cutanee che non compaiono in una pelle normale.

Le cause della pelle sensibile

Alcuni studi suggeriscono che la sensibilità cutanea è il risultato di una compromissione della funzione di barriera che spinge la pelle a reagire a stimoli altrimenti innocui.

Si tratta di una condizione costituzionale o temporanea, che può essere causata da:

  • Problemi dermatologici: eczema, dermatite atopica, dermatite seborroica, acne, ecc.
  • Contatto con sostanze irritanti: tensioattivi aggressivi, alcol, tessuti sintetici, ecc.
  • Piccoli trattamenti dermocosmetici: luce pulsata, laser, peeling, ecc.

Sono quindi di diverso tipo i fattori che possono scatenare la sensibilità cutanea:

  • Ambientali: caldo, freddo, vento, raggi solari, inquinamento.
  • Chimici: farmaci, detergenti, saponi, cosmetici.
  • Psicologici: ansia, stress
  • Ormonali: cicli mestruali, terapie sostitutive

In caso di pelle particolarmente sensibile è quindi importante individuare le cause dei fastidi, proteggersi da queste e utilizzare prodotti formulati con pochi ingredienti e particolarmente rispettosi di questo tipo di pelle.

Sensibile, ipereattiva, allergica

La sensibilità cutanea a volte può essere particolarmente accentuata. In questo casi si parla di:

  • Pelle ipereattiva, quando la pelle reagisce in modo eccessivo ad aggressioni esterne di diversa natura, come condizioni climatiche o sostanze normalmente tollerate.
  • Pelle allergica, quando si sviluppa una reazione immunologica ritardata in seguito al contatto con una sostanza (allergene)
Argomenti trattati in questi articoli:
allergie
Dermatite Allergica Da Contatto
Dermatite Atopica
Dermatite Irritativa da Contatto
iperettività
Pelle secca
pelle sensibile
reazione cutanea
sensibilità cutanea
Bibliografia:
  1. Jourdain R, de Lacharrière O, Bastien P, Maibach HI. Ethnic variations in self-perceived sensitive skin: epidemiological survey. Contact Dermatitis; 2002;46(3):162-9.
  2. Farage MA. Perceptions of sensitive skin: changes in perceived severity and associations with environmental causes. Contact Dermatitis; 2008;59(4):226-32.
  3. Misery L, Boussetta S, Nocera T, Perez-Cullell N, Taieb C. Sensitive skin in Europe. J Eur Acad Dermatol Venereol; 2009;23(4):376-81.
  4. Inamadar AC, Palit A. Sensitive skin: An overview. Indian J Dermatol Venereol Leprol; 2013;79:9-16
  5. Loeffler H, Aramaki J, Effindi I et al. Sensitive skin. Dermatotoxicology 6th ed, 2004.
Share
RIPARATORE DI BARRIERA
DOMANDE FREQUENTI